Seminar

Gli additivi da bucato possono rendere il processo di lavaggio più sostenibile?

Time: 11:30 - 12:00

Date: 08/06/2022

Theatre: Arena 3

Synopsis

Come consumatori, stiamo diventando più consapevoli del nostro impatto sui cambiamenti climatici e siamo disposti a fare del bene all’ambiente. Durante il lavaggio del bucato, la temperatura media usata dalla popolazione Europea è ancora alta a 42°C (ricerca AISE del 2020, temperatura stabile rispetto allo studio del 2017), mostrando l’opportunità di lavare a temperature più basse.

La campagna educativa dell’AISE “Preferisco 30°C” in corso da molti anni, sembra non aver ancora influenzato il comportamento e le abitudini di lavaggio. Come possiamo aiutare i consumatori a rendere più sostenibile il processo di lavaggio del bucato?

Test di laboratorio hanno dimostrato che l’aggiunta di additivi da bucato permettono di ottenere buoni risultati di pulizia e rimozione macchie anche in lavaggi a freddo; un recente Life Cycle Assessment (LCA) sui prodotti da bucato condotto nel Regno Unito dimostra la riduzione dell’impatto ambientale di questi cicli di lavaggio.

Le analisi dalla culla alla tomba (Cradle To Grave) dimostrano un importante risparmio energetico associato ad una significativa riduzione dell’impronta di carbonio, quando vengono utilizzati additivi da bucato in lavaggi a freddo.

Lo studio LCA è stato condotto da Reckitt in collaborazione con Anthesis, il consulente globale per la sostenibilità, ed è stato sottoposto a peer review. È stato valutato l’impatto ambientale del lavaggio con detersivo liquido leader di mercato, in base alle condizioni di lavaggio più rappresentative e confrontato con diversi scenari di lavaggio in cui vengono aggiunti additivi in formato liquido o polvere.

 

 

 

As consumers, we are becoming more aware and conscious of our impact on climate change, and we are willing to do good for the environment. While doing laundry, the average washing temperature among European population is still high at 42°C (AISE research of 2020, stable versus 2017 study), showing opportunity for lower temperature washing. The AISE educational campaign “I prefer 30°C” ongoing for many years, and yet seems not to have influenced consumers laundry behavior. How can we help consumers to make the laundry process more sustainable?

Laboratory testing has shown the addition of laundry booster allows good cleaning to be obtained in cold washes; a recent Life Cycle Assessment (LCA) of laundry products conducted in the UK demonstrates the reduced environmental impact of these wash cycle.  The cradle to grave analyses demonstrates important energy saving associated with significant carbon footprint reduction when laundry additives are used in cold washes.

The LCA study has been conducted by Reckitt in collaboration with Anthesis, the global sustainability consultancy, and it is peer reviewed.  The environmental impact of washing with commercial liquid detergents according to most representative European washing conditions was evaluated and compared to different washing scenario where laundry boosters in powder or liquid format are added.

 

speakers

  • Dora Zamuner R&D Manager - Reckitt Benckiser Group PLC

« Back