08/06/2022 Seminars

09:30 - 09:50

How Enzymes Solve Today’s Sustainability Challenges

Slowing the rate of climate change and decreasing environmental impacts through responsible consumption are key global sustainability goals.

Produced from renewable resources and readily biodegradable, enzymes are one of the leading green technology that drive solutions in consumer and industrial cleaning products.

In the presentation, the author will illustrate the sustainable benefits of using enzymes that cannot be obtained with traditional chemical treatment.

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Rallentare il tasso di cambiamento climatico e diminuire l’impatto ambientale attraverso un consumo responsabile, sono obiettivi chiave della sostenibilità globale.

Prodotti da risorse rinnovabili e prontamente biodegradabili, gli enzimi sono una delle principali tecnologie « green » che guidano lo sviluppo di prodotti sostenibili nei segmenti della  pulizia industriali e di consumo.

Nella presentazione, l’autore illustrerà i benefici nell’uso degli enzimi che non possono essere ottenuti con il trattamento chimico tradizionale.

Speaker

  • Michèle Chevrier Technical Sales Manager, Homecare and Industrial Cleaning - Univar Solutions
09:30 - 10:00

Il mercato incarica il distributore di un nuovo ruolo?

Il distributore è fondamentale sia per il produttore che per i clienti.

Il produttore trova nel distributore un partner attendibile e necessario per garantire la presenza sul mercato.

Il cliente trova nel Distributore un partner affidabile nella gestione delle criticità.

Il distributore deve assumersi la responsabilità di investimenti sia logistici che nella scelta di un Team focalizzato sulle problematiche di un mercato in continuo cambiamento, normativo, tecnico e in continuo aggiornamento sui trend di mercato.

Il distributore è Veicolo del cambiamento.

 

The distributor is essential for both the manufacturer and customers.

The manufacturer finds in the distributor a reliable and necessary partner to ensure market presence.

The customer finds in the Distributor a reliable partner in the management of critical issues.

The distributor must take responsibility for investments both in logistics and in the choice of a team focused on the issues of a constantly changing market, regulatory, technical and constantly updated market trends.

The distributor is Vehicle of change.

Speaker

  • Alessandro Zanardi Responsabile dello sviluppo del Business e Key Account Manager - Gamma Chimica
09:50 - 10:10

Biocidal products regulation

Speaker

10:00 - 10:30

Apparecchi domestici per il lavaggio: legislazione e sviluppo tecnologico

Speaker

10:10 - 10:30

Sustainable Biosurfactants: Sophorolipid Benefits in detergents

Biosurfactants are surfactants of microbial origin - produced by yeast or bacteria. They are made in nature for a variety of reasons. They are useful to us as alternatives to less sustainable surfactants, which are often derived from petrochemicals or palm resources. Biosurfactants have use-cases in agriculture, the oil industry, foods, home care & industrial cleaning. Sophorolipids have been measured as non-irritants at in-use concentrations. Therefore, this article reports on the suitability shown by sophorolipid biosurfactants for use in I&I products.

 

I biotensioattivi sono prodotti di origine microbica, prodotti da lieviti o batteri.

Vengono prodotti in natura per multiple ragioni e sono valide alternative ai tensioattivi meno biosostenibili, spesso derivanti da risorse petrolchimiche o da olio di palma. I biotensioattivi sono già utilizzati in agricoltura, nell’industria petrolifera, alimentare, I&I. I soforolipidi sono stati identificati come non irritanti nelle concentrazioni di utilizzo. Pertanto, questo articolo si concentra sulle possibilità di utilizzo dei soforolipidi nei prodotti per la detergenza domestica e industriale

Speaker

10:30 - 11:00

QUAT: Prossime scadenze normative in arrivo

I Sali di ammonio quaternari (QUATs) sono un gruppo di sostanze chimiche molto usate anche come conservanti, tensioattivi, agenti antistatici e come sostanze attive biocide. I QUATs sono molto efficaci contro batteri, funghi e virus, e si trovano in molti prodotti disinfettanti comuni. Nell'attuale scenario globale, questi prodotti rappresentano una sfida strategica e critica per i produttori.

I prodotti disinfettanti contenenti QUATs sono stati recentemente soggetti ad importanti aggiornamenti normativi nell'ambito del BPR. Le bozze dei regolamenti di approvazione di ADBAC/BKC (C12-C16) e DDAC sono ora pubblicate per l'uso in prodotti per l'igiene come il PT 3 e il PT4. Secondo il regolamento sui biocidi (UE) n. 528/2012, i dossier di autorizzazione del prodotto BPR devono essere presentati entro il 31 ottobre 2022 per i prodotti contenenti almeno uno di questi principi attivi (oltre ad altri principi attivi già approvati). Questi principi attivi sono stati valutati dalle autorità italiane anche per l'uso nell'igiene umana (PT1) e per la disinfezione delle superfici (PT2). la data di approvazione è prevista per la fine del 2023 o l'inizio del 2024.

Per tutti i produttori che hanno bisogno che i loro prodotti a base di QUATs rimangano sul mercato dell'UE, o stanno pianificando di lanciarne di nuovi, è importante determinare quali siano gli usi critici del prodotto, identificando i propri obblighi e determinando una strategia per adempiere agli obblighi imposti dal Regolamento.

Questo webinar mira a fornire una panoramica sui QUATS, sui percorsi di autorizzazione dei prodotti nel quadro normativo dell'UE e su come superare le sfide per commercializzare questi prodotti con successo.

Otterrete anche preziose intuizioni sulla strategia più efficace da attuare per gestire il vostro portafoglio di prodotti e come implementare un BPF.

Speaker

11:00 - 11:20

Biobased and segregated ethylene oxide derivatives for home care

The way we live today generates much more CO2 than can be absorbed by photosynthesis and other processes. The result is an imbalanced carbon cycle that causes climate disruption. More and more countries use carbon pricing as a mechanism to control the CO2 emissions and to slow down and stop the climate disruption. Ethoxylated surfactants and PEGs in the home care industry have a strong performance but a high CO2 footprint and a low RCI value and cannot be easily substituted by non-ethoxylated products.

 

Driving Change in a changing world: The Clariant VITA range of surfactants and PEG is made of 100 % bio-based and fully segregated ethylene oxide and makes a vital contribution to maximizing the green carbon. The step towards green and sustainable products can be easily reached because the chemistry and performance remain equivalent to the fossil-based products. With an RCI of 100 % and an outstanding low CO2 footprint the Clariant VITA range is driving the change from fossil-based to green carbon chemistry.

 


 

Il modo di vivere odierno, porta alla produzione di molta più CO2 di quanta ne possa essere assorbita tramite la fotosintesi e altri processi. Il conseguente sbilanciamento del ciclo del Carbonio è la causa degli sconvolgimenti climatici. Sempre più paesi usano fissare il prezzo del Carbonio per controllare le emissioni di CO2 e per rallentare e fermare gli sconvolgimenti climatici. Tensioattivi etossilati e PEG per applicazione industriale e per la cura della casa sono caratterizzati da ottime prestazioni ma hanno un elevato apporto di CO2 e un basso RCI e non possono essere facilmente sostituiti con prodotti non etossilati.

Guidare il cambiamento in un mondo che cambia: la gamma di tensioattivi e PEG “VITA” di Clariant si basa su ossido di etilene proveniente da fonte 100% biologica e totalmente segregata e fornisce un contributo fondamentale per massimizzare l’apporto di Carbonio di origine naturale. Grazie alla chimica e a prestazioni equivalenti a quelle dei prodotti derivanti da fonte fossile si effettua facilmente un passo avanti verso prodotti naturali e sostenibili. Con un RCI di 100% e un impatto eccezionalmente basso sulla CO2 la gamma “VITA” di Clariant guiderà il cambiamento da una chimica del Carbonio di origine fossile a quello naturale.

 

 

Speaker

  • Gesche Rauch Technical Application Manager Industrial and Home Care EMEA - Clariant
11:20 - 11:40

Eclectic Surfactant Blends (in Italian)

Un’analisi delle proposte di blend di tensioattivi di Z&S, prodotti versatili e utili in moltissime applicazioni.

Facili da maneggiare, utilizzare, e stabili per lungo tempo, sono una valida alternativa alle materie prime singole per un ampio spettro di clienti.

Sfruttano le proprietà sinergiche dei diversi componenti, rendono più facile la formulazione di nuovi prodotti, con un risparmio di tempo nello sviluppo e nella produzione. Inoltre, alcuni di essi possono essere utilizzati per lo sviluppo di formule che seguono speciali disciplinare (p.es ECOLABEL) o per supportare claim (Labelling free, “green”).

 


 

An analysis of Z&S surfactant blends proposals, versatile products, useful in a large range of application.

Easy to handle, to use, and stable over a long time, they are an effective alternative to the use of single raw materials, for a broad range of customers.

Those blends rely upon the synergistic surfactant properties, help to formulate new products, contribute in saving time in manufacturing processes, and make it easier to fulfil special requirements (e.g. Ecolabel), or to support claims (e.g. labelling free, green).

 

 

Speaker

11:30 - 12:00

Gli additivi da bucato possono rendere il processo di lavaggio più sostenibile?

Come consumatori, stiamo diventando più consapevoli del nostro impatto sui cambiamenti climatici e siamo disposti a fare del bene all’ambiente. Durante il lavaggio del bucato, la temperatura media usata dalla popolazione Europea è ancora alta a 42°C (ricerca AISE del 2020, temperatura stabile rispetto allo studio del 2017), mostrando l’opportunità di lavare a temperature più basse.

La campagna educativa dell’AISE “Preferisco 30°C” in corso da molti anni, sembra non aver ancora influenzato il comportamento e le abitudini di lavaggio. Come possiamo aiutare i consumatori a rendere più sostenibile il processo di lavaggio del bucato?

Test di laboratorio hanno dimostrato che l’aggiunta di additivi da bucato permettono di ottenere buoni risultati di pulizia e rimozione macchie anche in lavaggi a freddo; un recente Life Cycle Assessment (LCA) sui prodotti da bucato condotto nel Regno Unito dimostra la riduzione dell’impatto ambientale di questi cicli di lavaggio.

Le analisi dalla culla alla tomba (Cradle To Grave) dimostrano un importante risparmio energetico associato ad una significativa riduzione dell’impronta di carbonio, quando vengono utilizzati additivi da bucato in lavaggi a freddo.

Lo studio LCA è stato condotto da Reckitt in collaborazione con Anthesis, il consulente globale per la sostenibilità, ed è stato sottoposto a peer review. È stato valutato l’impatto ambientale del lavaggio con detersivo liquido leader di mercato, in base alle condizioni di lavaggio più rappresentative e confrontato con diversi scenari di lavaggio in cui vengono aggiunti additivi in formato liquido o polvere.

 

 

 

As consumers, we are becoming more aware and conscious of our impact on climate change, and we are willing to do good for the environment. While doing laundry, the average washing temperature among European population is still high at 42°C (AISE research of 2020, stable versus 2017 study), showing opportunity for lower temperature washing. The AISE educational campaign “I prefer 30°C” ongoing for many years, and yet seems not to have influenced consumers laundry behavior. How can we help consumers to make the laundry process more sustainable?

Laboratory testing has shown the addition of laundry booster allows good cleaning to be obtained in cold washes; a recent Life Cycle Assessment (LCA) of laundry products conducted in the UK demonstrates the reduced environmental impact of these wash cycle.  The cradle to grave analyses demonstrates important energy saving associated with significant carbon footprint reduction when laundry additives are used in cold washes.

The LCA study has been conducted by Reckitt in collaboration with Anthesis, the global sustainability consultancy, and it is peer reviewed.  The environmental impact of washing with commercial liquid detergents according to most representative European washing conditions was evaluated and compared to different washing scenario where laundry boosters in powder or liquid format are added.

 

Speaker

11:40 - 12:00

Innovazione, Performance e Sostenibilità si incontrano: L’utilizzo di Probiotici in Detergenza

L'utilizzo di probiotici ha avuto un impatto davvero significativo in diversi settori; basti pensare al settore nutraceutico, dove queste materie prime sono ormai consolidate ed utilizzate da decenni; oppure al settore cosmetico, dove il crescente interesse per tutto ciò che si ricollega al microbiota cutaneo ha accresciuto notevolmente l’interesse nell’utilizzo di x-biotici. È tempo che anche il settore della detergenza sposi l’utilizzo di una tecnologia così innovativa, performante e sostenibile, come è l’applicazione dei probiotici! Parliamo di materie prime in grado di apportare pulizia profonda e duratura in una vasta e variegata tipologia di applicazioni. L’obiettivo di questo tech focus è quello di dare una visione di insieme sulle biotecnologie disponibili e relativa performance in differenti applicazioni.

 

The use of probiotics had a significant impact on several markets like the nutraceutical, where probiotics are used since decades, and the cosmetic, where the increasing interest on skin microbiota has made probiotics some of the most researched and trendy skin care ingredients in recent years. It is now time for the detergency field to meet the use of this innovative, sustainable and performant technology, which is able to deliver long lasting and efficient cleaning performance in a huge variety of applications. The aim of this tech focus is to give a helicopter overview of available biotechnologies and related performance in different applications.

Speakers

12:00 - 12:30

Probiotici, micropulizia e rifinitura della detergenza primaria

Il termine ‘probiotico’ è ormai largamente utilizzato non più esclusivamente nella sua accezione strettamente legata all’alimentazione, ma anche per definire prodotti del mondo del cleaning e della detergenza che prevedano la presenza di microrganismi nella formulazione. Piuttosto che a sterilizzare le superfici e ad azzerarne quindi la carica batterica e la biodiversità, questo tipo di prodotti mira a riequilibrare la flora ambientale e ad impedire la proliferazione incontrollata di batteri nocivi e responsabili di cattivi odori.

Caratteristica fondamentale dei prodotti probiotici è quella di esercitare un’azione di pulizia ‘invisibile’, spesso indicata come ‘microcleaning’, che persiste nel tempo successivamente al loro utilizzo. La funzione dei microrganismi deve essere vista non come sostitutiva, ma piuttosto come complementare all’utilizzo di tensioattivi e builder i quali, per quanto efficaci nella loro funzione detergente, non sono in grado di eliminare completamente quei residui organici responsabili dell’insorgenza di contaminazioni batteriche indesiderate, biofilm e malodors. Per meglio evidenziare questo fenomeno abbiamo preso in esame una miscela di 4 Bacillus e ne abbiamo studiato le performance vegetative e di produzione enzimatica, per poi osservarne mediante microscopia elettronica l’attività degradativa nei confronti di diversi substrati.

 

The term ‘probiotic’ is by now widely used not only with its meaning strictly related to nutrition, but also to define cleaning products that include microrganisms in their formulation. Rather than sterilizing the surfaces, thus eliminating the bacterial charge and reducing biodiversity, this type of product aims to rebalance the environmental flora and prevent the uncontrolled proliferation of harmful bacteria responsible for bad odors.

One of the main features of probiotic products is their capability to exert an effective degradation activity toward ‘invisible’ soils; this action persists over time, even many hours after their application. This is what is normally referred to as ‘microcleaning’. Probiotic products should not be seen as a substitute, but rather as a complement to the use of builders and surfactants which, although efficient in their detergent function, cannot completely eliminate organic residues responsible for unwanted bacterial proliferation, biofilms and malodors. We decided to analyze a mixed solution composed of four bacteria belonging to the genus Bacillus and we studied its vegetative and enzymatic production performances; we then used electron microscopy to investigate on its capacity to degrade different substrates.

Speakers

14:00 - 14:20

Polimeri Idrofilici: Attività Anti-Appannamento su Diversi Materiali, e molto altro ancora!

Speaker

14:00 - 14:30

Sostenibilità e Digitale: unico futuro possibile per l’ambiente

Il digitale è una leva fondamentale per aiutare a combattere il cambiamento climatico e per migliorare la sostenibilità ambientale. La digitalizzazione è fondamentale per cambiare i modelli di produzione, di consumo e per misurare concretamente gli impatti. Sostenibilità e digitale vanno a braccetto, un’azienda non può più pensare alla cosiddetta digital transformation senza una scopo specifico di diventare un’azienda virtuosa in termini di impatto e viceversa un’azienda sostenibile non può non sfruttare le leve offerte dal digitale.

Noi, di R5, vogliamo cogliere questa opportunità, per trasformare i modelli di produzione e consumo nei settori ad alto impatto climatico sfruttando a pieno le leve del digitale.

 

Digital is a key driver to help combat climate change and improve environmental sustainability. Digitisation is essential to change production and consumption patterns and to concretely measure impacts. Sustainability and digital go hand in hand, a company can no longer think of the so-called digital transformation without a specific aim of becoming a virtuous company in terms of impact and vice versa a sustainable company cannot fail to exploit the levers offered by digital.

We, at R5, want to seize this opportunity to transform production and consumption patterns in high-impact climate sectors by fully exploiting the levers of digital.

Speaker

14:20 - 14:40

Glyclean™D: una chimica unica per una disinfezione altamente efficace e sicura

In un mondo in cui uccidere rapidamente virus, batteri e germi è un imperativo globale, l'acido glicolico Glyclean™D supportato dalla BPR soddisfa tutte le esigenze. Sfruttando le sue piccole dimensioni molecolari e la sua doppia funzionalità acido-alcolica, fornisce una modalità d'azione multipla per la distruzione delle cellule microbiche, riducendone la resistenza al minimo, pur rispettando le persone e l'ambiente. Rispetto ad altri prodotti chimici aggressivi e corrosivi o ai quat, Glyclean™D è più sicuro da usare, più facile da formulare ed è un efficace detergente per incrostazioni di acqua dura.

 

In a world where quickly killing viruses, bacteria and germs is a global imperative, the BPR supported Glyclean™D Glycolic Acid ticks all the boxes. Utilizing its small molecular size and its dual acid – alcohol functionality, it provides a multi-mode of action for microbial cell disruption, minimizing resistance, while being friendly to people and the environment. Unlike harsh, corrosive chemicals or quats, Glyclean™D is safer to use, easier to formulate and an effective hard water scale cleaner.

Speaker

14:30 - 15:00

Detergenti per superfici dure. Esempi di protocolli prestazionali alternativi

Per metter in luce alcune specifiche caratteristiche di detergenti per superfici dure in comparti particolari, sono stati sviluppati protocolli di testing che esulano dai comuni approcci.

L’utilizzo di procedure di valutazione strumentale per la misurazione dell’efficacia raggiunta permette inoltre di produrre una valida base dati da poter anche elaborare statisticamente nel caso in cui si vogliano effettuare confronti.

Speaker

  • Davide Mariani Responsabile del laboratorio Cosmetica e Detergenza - Innovhub-SSI S.r.l.